Blockchain e Logistica, per un futuro fondato sulla fiducia

  • Blockchain e Logistica, per un futuro fondato sulla fiducia

    Blockchain e Logistica, per un futuro fondato sulla fiducia

    Uno dei paradigmi della società moderna è, senza dubbio, la mancanza di fiducia in ciò che ci circonda e delle altre realtà professionali. Una sorta di timore reverenziale che spinge gli addetti ai lavori e i consumatori a schierarsi sulla difensiva in ogni momento di contatto con gli altri, in ogni transazione.

    Ciò vale in qualunque campo, compreso quello della Logistica. Nel futuro, però, questa situazione potrebbe mutare direzionando la società verso la strada della fiducia. Come? Attraverso Blockchain.

    E’ fondamentale approfondire cosa sia, in pratica, tale Blockchain, nome probabilmente sconosciuto ai più.

    La Blockchain è un database strutturato in Blocchi (contenenti più transazioni) che sono tra loro collegati in rete in modo che ogni transazione avviata sulla rete debba essere validata dalla rete stessa nell’analisi di ciascun singolo blocco”.

    Sostanzialmente può essere vista come l’Internet delle transazioni, ma c’è chi addirittura la inquadra come la base per una nuova forma di democrazia, essendo la Blockchain un registro pubblico, quindi accessibile a tutti. Quest’ultima definizione, però, la lasciamo come amo per chi abbia voglia di approfondire il concetto.

    Rimangono, pertanto, gli ultimi due nodi da sciogliere: perché questo meccanismo favorisce la fiducia e che collegamento potrebbe avere con la logistica.

    Per quanto concerne la “fiducia”, il discorso è estremamente chiaro: il registro è crittografato, chiunque apporti una modifica non può successivamente rivoluzionare i dati senza l’approvazione della maggioranza degli altri soggetti connessi allo specifico registro. Questo permette di avere certezza e trasparenza su ciò che accade.

    Il collegamento con la logistica, invece, riguarda la semplificazione di tutti quei processi che di solito richiedono giorni per essere compiuti. Significa ridurre le procedure manuali cartacee in favore di un più facile sdoganamento di risorse che avviene in via immediata grazie, appunto, a questo database.

    E’ qualcosa che già ha iniziato ad adottare UPS, per conseguire la sua Smart logistics network, minimizzando i costi dei container e avendo sempre piena possibilità di tracciare la provenienza di un prodotto.

    Si potrebbe proseguire per diverse pagine poiché il discorso è veramente complesso, tecnico e prolisso. L’obiettivo di Logitec, però, non è quello di scrivere saggi bensì è quello di osservare ciò che ci circonda fornendo spunti di riflessione sui quali esprimere le proprie opinioni.

    [fonti 01net.it & Blockchain4innovation]

    Condividi...
    Share on Facebook
    Facebook
    Share on LinkedIn
    Linkedin

    Comments are closed.